Baccalà
 
» Home Page
 
» XX Edizione 2010
 
Si è svolto dal 12 al 19 marzo la 20° edizione dello storico concorso gastronomico regionale “Lu Carrature d'ore”, organizzato dall’Associazione provinciale cuochi di Pescara. Una competizione all'insegna della qualità, tra tradizione e innovazione, con l'obiettivo di promuovere le tipicità agroalimentari abruzzesi. La competizione ha visto la partecipazione di 30 cuochi professionisti e 15 alunni degli istituti alberghieri della regione. La giuria che ha valutato i cuochi professionisti era composta dal presidente Massimo Di Cintio, dagli chef Lucio D’Angelo, Antonio De Sanctis, Giuseppe Di Malta, Domenico Di Nucci, Lorenzo Ferretti, Sergio Savaglia, Gianluca Sergiacomo e dal pasticcere Emanuele Forcone. Il premio “Lu carrature della tipicità” è andato al cuoco Nicola Fossaceca per le sue “Triglie in scapece espressa”; “Lu Carrature della tradizione” alla cuoca Isolina Petrini con “Le scrippelle ‘mbusse”, un ex aequo per “Lu carrature dell'innovazione”: Sandro Di Sciullo, che ha presentato la "Rosa d’arista con olio alle mandorle di Navelli, foglia di spinaci e caviale di pomodoro” e Andrea Marzovilla, che ha proposto le “Trippette di rana pescatrice e coniglio a bassa temperatura con fagioli Tondino del Tavo, spuma di pecorino, faldine croccanti di pane solina e sfere d’arancio della costa dei trabocchi”. Il miglior dolce, che si è aggiudicato “Lu Buccunotte d'ore”, è risultato il “Cilindro di cioccolato e ricotta con cremoso al caffè su composta di pomodoro e vaniglia e cialda ai colori abruzzesi” preparato dal cuoco Oscar Antonio Scarano. Tra gli alunni degli istituti alberghieri, valutati da una giuria presieduta dallo chef Franco Odoardi e formata da Mario Rabottini, Rino Saturni e Nicola Simeone, il primo classificato per i primi piatti è stato Matteo Pedicone dell'Ipssar di Teramo con i “Surgitti di patata turchese con zucchine e funghi porcini”; il premio per i secondi piatti è stato diviso tra Simone Ferretti dell'alberghiero di L'Aquila con “Praline di mortadella di Campotosto e magro di brunaalpina su crema di patate al tartufo” e Valeria De Ascentiis dell'Alberghiero di Giulianova con “Petto d’anatra farcito di scarola e uva sultanina con tortino di zucca e fagioli Tondino”. Anche nella categoria dei dolci si è verificato un ex equo tra Alessandro Zamponi dell’Ipssar di Pescara che ha preparato la “Geometria di cassata sulmonese alla Centerba Toro” e Barbara Di Marco dell'alberghiero di Giulianova con “Cupola si S. Flaviano con salsa tiepida alla Centerbe Toro”. Sono stati assegnati, altresì, i seguenti premi: Trofeo Consorzio tutela vini d’Abruzzo al miglior abbinamento cibo/vino al cuoco Mirco D'Amico che ha preparato lo “Sgombro alla confit/scapece con involtino di scorfano e la sua pelle croccante su cialda di solina, crema di patate di Avezzano al farfallone e spuma d’olio agrumato”. Il Trofeo De Victoriis Medori per il piatto storico al cuoco Aldo D'Ostilio con il piatto “Costolette di maiale con verze strascinate e pizza di granturco” e il Trofeo Unione Cuochi regione Abruzzo per il miglior cuoco giovane a Giacomo Intranuovo che ha realizzato “La ricotta e il cioccolato”. Infine, il Trofeo Centerba Toro è stato assegnato all'alunna Martina Pallante, dell'Ipssar di Roccaraso per la particolare ricetta “Ceci fritti e gocce di Centerba Toro all'abruzzese”.
Le foto sono di Nino Di Felice
"poesia e ritratto" www.poesiaeritratto.com
 
»Presentazione Carrature 2010
»Partecipanti XX Edizione
»I piatti vincitori
»Gallery
 
» Edizioni
 
» Albo d’Oro de “LU ...
» XVII edizione 2007 ...
» XVIII edizione 2008 ...
» IXX edizione 2009 ...
» XX Edizione 2010 ...
» XXI Edizione 2011 ...
» XXII edizione 2012 ...
» XXIII edizione 2013 ...
» XXIV edizione 2014 ...
 

 

 
ASSOCIAZIONE PROVINCIALE CUOCHI PESCARA | tel + fax. 085.4492761 | Cod. Fisc. 91013770689 | Copyright © 2007-2009 | Credits