Baccalà
 
» Home Page
 
» XXI Edizione 2011
 
Con una luculliana cena presso il ristorante Giardino degli Ulivi di Rosciano preparata dallo chef Gianluca Sergiacomo, si è concluso, il 16 marzo, il 21° concorso gastronomico regionale “Lu Carrature d’Ore” organizzato dall’Associazione provinciale cuochi di Pescara. E’ stata un’edizione speciale perché i concorrenti erano i vincitori delle precedenti edizioni e per l’occasione i piatti sono stati valutati da una giuria d’eccezione composta dal presidente il giornalista enogastronomo Massimo Di Cintio, dall’ambasciatore della cucina abruzzese Niko Romito, dagli chef stellati Peppino Tinari e Antonio Strammiello, dal noto giornalista enogastronomo Luigi Cremona, nonché dai dirigenti regionali dell’Unione cuochi abruzzesi. “Lu Carrature d’Ore dell’Innovazione” è stato vinto dallo chef Vito Giansante con il piatto “Interpretazione del capretto”. “Lu Carrature d’Ore delle Tipicità”, è stato assegnato allo chef Nicola Fossaceca che ha preparato i “Ravioli di cipolla in brodo di Ventricina dell’alto Vastese”. Si è aggiudicato “Lu Carrature d’Ore della Tradizione” lo chef Domenico Florindi che ha realizzato “Lu Rentrocele”. Mentre “Lu Buccunotte d’Ore”, per la sessione dolci, è stato vinto dallo chef Lorenzo Pace che ha preparato la “Bavarese al Montepulciano d’Abruzzo con biscotto al pecorino di Farindola e salsa ai confetti di Sulmona”. Il Trofeo “Unione regionale cuochi abruzzesi”, assegnato al miglior piatto creativo, è stato aggiudicato dallo chef Mario Rabottini con le sue “Variazioni biologiche sull’ovino abruzzese: pane e ricotta, castrato al succo d’uva e gelato di coratella all’essenza di arancia”. Trofeo “Consorzio tutela vini d’Abruzzo”, al piatto con il miglior abbinamento vino/cibo, allo chef Lucio D’Angelo con i “Cubetti di agnello scottati su crema di carciofi e lamelle di pecorino, torrone tenero di fegato al profumo di mosto cotto e grissino di pane di patate e mais”. Abbinato al “Moscatello di Castiglione a Casauria”. Trofeo “De Victoriis-Medori”, premio al piatto storico della cucina abruzzese, alla chef Isolina Petrini per aver preparato “La pascte a lu sparone”. Per la sessione riservata agli Istituti alberghieri ha vinto il premio per i primi piatti l’alunno dell’alberghiero de L’Aquila Antonio Maccallini che ha preparato i “Cannoncini al baccalà mantecato con zafferano dell’Aquila su vellutata al pecorino di farindola e dadolata arlecchino”. L’ alunno Jiri Dvoraku dell’alberghiero di Giulianova ha vinto il premio per i secondi piatti con la “Ghirlanda di trota Iridea con zafferano di Navelli e tortino di cicoria”. Tra i dolci ha primeggiato l’alunno Paolo Della Valle anch’esso dell’alberghiero di Giulianova che ha preparato la “Cassata di ‘mscuett con sensazione di Centerba Toro farcita di ricotta di pecora e torrone bianco classico dell’Aquila e salsa al latte di mandorla”. Il Trofeo Centerba Toro, è stato assegnato all’alunno Francesco D’Alessandro dell’alberghiero dell’Aquila con “Piramidina e praline alla Centreba Toro con ganache al miele”.
Le foto sono di Nino Di Felice
"poesia e ritratto" www.poesiaeritratto.com
 
»Considerazioni del Gastronomo Luigi Cremona
»Partecipanti XXI Edizione
»I piatti vincitori
»Gallery
 
» Edizioni
 
» Albo d’Oro de “LU ...
» XVII edizione 2007 ...
» XVIII edizione 2008 ...
» IXX edizione 2009 ...
» XX Edizione 2010 ...
» XXI Edizione 2011 ...
» XXII edizione 2012 ...
» XXIII edizione 2013 ...
» XXIV edizione 2014 ...
 

 

 
ASSOCIAZIONE PROVINCIALE CUOCHI PESCARA | tel + fax. 085.4492761 | Cod. Fisc. 91013770689 | Copyright © 2007-2009 | Credits